LINGUAGGI SETTORIALI E TRADUZIONE GIAPPONESE

Anno accademico 2019/2020 - 3° anno
Docente: Luca Capponcelli
Crediti: 9
SSD: L-OR/22 - Lingue e letterature del Giappone e della Corea
Organizzazione didattica: 225 ore d'impegno totale, 171 di studio individuale, 54 di lezione frontale
Semestre: Insegnamento annuale
APRI IN FORMATO PDF   ENGLISH VERSION

Obiettivi formativi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
Il corso mira a dotare gli studenti di competenze di livello intermedio-avanzato nella lingua giapponese, del livello N3 del Japanese Language Proficiency Test.
Al termine del corso è richiesta una conoscenza di almeno 500 kanji e 2000 vocaboli di uso generale. Comprensione logica delle strutture sintattiche della lingua. Capacità dialogica (ascolto comprensione e produzione orale) su tematiche di carattere quotidiano e argomenti specifici. Conoscenza del linguaggio relazionale, registro linguistico onorifico, umile e di genere.. Abilità di lettura, comprensione e produzione scritta di base. Capacità di tradurre in italiano testi di media difficoltà su argomenti della quotidianità e su argomenti specifici.

APPLICAZIONE DI CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: Lo studente sarà in grado di applicare in modo originale le competenze acquisite per confrontarsi con diversi contesti di vita quotidiana (richiesta o erogazione di informazioni, semplici transazioni, descrizioni ambientali, attività quotidiane e altro). AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Elaborazione di dati e informazioni, sviluppando la capacità di affrontare lo studio della lingua e della cultura giapponese in modo critico e senza i condizionamenti di una prospettiva etnocentrica. ABILITÀ COMUNICATIVE: L’acquisizione delle abilità comunicative è aiutata da simulazioni di contesti ordinari in classe, al fine di consolidare la capacità di formulare e rispondere a enunciati semplici in ambiti che riguardano bisogni immediati o argomenti familiari CAPACITÀ DI APPRENDERE: I contenuti delle lezioni sono integrati con esercitazioni da svolgere individualmente, mirate a consolidare e ampliare la capacità di lettura, comprensione, traduzione e produzione scritta.


Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali, attività in laboratorio e attività individuali.


Prerequisiti richiesti

Competenze linguistiche di partenza equiparabili al livello N4 del JLPT, oppure aver superato l'esame di lingua e traduzione giapponese II.


Frequenza lezioni

Per regolamento la frequenza delle lezioni non può essere obbligatoria né a essa può essere subordinato l'accesso all'esame di profitto. Tuttavia, si consiglia vivamente una frequenza costante e attenta del corso, data la specificità della disciplina e l'oggettiva difficoltà a prepararsi in modo adeguato da soli.


Contenuti del corso

Approfondimento delle competenze in morfologia, sintassi e fonologia di base della lingua giapponese. Lettura, ascolto, produzione scritta e orale sono le attività principali basate sui testi di riferimento adottati. I libri di testo sono integrati con materiale audio-video e altri testi mirati per le attività di traduzione e introduzione a tematiche specifiche e di interesse culturale.

Approfondimento dei registri linguistici onorifico, formale, informale, umile, di genere e generazionale.


Testi di riferimento

Testi adottati nel corso:

Testo usato per le attività in classe

1) Silvana De Maio, Carolina Negri, Junichi Oue (curr.), Corso di lingua giapponese, Vol. III, Hoepli, Milano ISBN-10: 8820336650, ISBN-13: 978-8820336653

testi usato per le attività di laboratorio

Minna no nihongo shokyu I Chokai takusuku 25, 3 A, Tokyo ISBN-10: 3835940090, ISBN-13: 978-3835940093

Minna no nihongo shokyu II Chokai tasuku 25, 3A, Tokyo ISBN-10: 3835940260, ISBN-13: 978-3835940260

Altro materiale di riferimento : Minna no nihongo chukyu I. Honsatsu, 3A Corporation, Tokyo,

Ulteriori riferimenti bibliografici e materiali didattici saranno comunicati dal docente nel corso delle lezioni.

testi consigliati per lo studio individuale

Makino Seiichi, Tsutsui Michio, A Dictionary of Basic Japanese Grammar, The Japan Times, Tokyo, 1989.

Makino Seiichi, Tsutsui Michio, A Dictionary of Intermediate Japanese Grammar, The Japan Times, Tokyo, 1995.

M. Mastrangelo, Naoko Ozawa, Mariko Saitō, Grammatica giapponese, Hoepli, Milano, 2016.
Y. Kubota, Grammatica di Giapponese Moderno, Cafoscarina, Venezia, 1989.

Ulteriori riferimenti bibliografici e materiali didattici saranno comunicati dal docente nel corso delle lezioni.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 171 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive disposizioni, fotocopiare libri in commercio, in misura superiore al 15% del volume o del fascicolo di rivista, è reato penale.

Per ulteriori informazioni sui vincoli e sulle sanzioni all’uso illecito di fotocopie, è possibile consultare le Linee guida sulla gestione dei diritti d’autore nelle università (a cura della Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle opere dell’ingegno - AIDRO).

I testi di riferimento possono essere consultati in Biblioteca.



Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1riepilogo generale da unità 13 a 232 e 3 
2riepilogo generale da unità 13 a 232 e 3  
3frme transitive e intransitive
4forme ausiliari te aoku, te shimau te ageru, kureru, morau 
5forme di divieto e forme concessive 
6to tsutaeru youni tsutaeru
7ni yoru to
8tameni causa e /o scopo
9coordinamento locuzioni (shi, tari etc)
10U.25 forme condizionali / erogazione consigli / cong. avversative
11U.26 linguaggio relazionale
12U.26 linguaggio relazionale
13U.27 linguaggio e lessico relazionale
14U.28 forme passive; ricevere azioni, uso delle forme negative sospensive, prefissi privativi, suffissi privativi
15u.29 forme causative
16U.30 frme causative passive, forme congetturali 
17riepilogo generale programma
18riepilogo e esercitazioni mirate 

Verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova scritta:

quesiti su sintassi, ana ume, multiple choice, lettura e comprensione, produzione scritta di frasi, sakubun. ascolto con quesiti a riposta multipla.

Prova orale


Esempi di domande e/o esercizi frequenti

http://subsites.icu.ac.jp/jlp/text_e.html

altri esempi saranno forniti durante il corso.