Scrivo quindi esisto”. Cronache di scrittura fantasma tra ombre e luci, il caso Colette